Il Parco naturale della Maremma

Il territorio del parco si estende lungo la costa tirrenica da Principina a Mare fino a Talamone; la maggior parte del territorio è occupata dai Monti dell’Uccellina, che corrono paralleli alla costa, coperti da una fitta macchia mediterranea, toccando la quota più alta con Poggio Lecci, 417 m s.l.m.

Nella parte pianeggiante troviamo invece le zone umide caratterizzate da ambienti palustri generati dalla foce del fiume Ombrone. Altro importante ecosistema è rappresentato dalla pineta situata nella Marina di Alberese, risultato del rimboschimento attuato da Leopoldo II di Lorena. Il tratto costiero è invece costituito da una successione di arenili.

All’interno del Parco il rispetto dell’ambiente è la parola d’ordine a cui non si può prescindere: il regolamento che vige all’interno di quest’area sembrerà un po’ troppo rigido, ma è grazie a questo che si è potuto preservare l’ambiente dalla mano distruttrice dell’uomo….Solo 130 auto possono entrare nel parcheggio a pagamento nella pineta antistante il mare, gli altri turisti possono arrivarvi con gli autobus-navetta da Alberese o Rispescia o con le biciclette: la pista ciclabile che parte dal Centro visite del Parco si estende per 8 km attraverso questo splendido territorio, circondato da prati in cui pascolano indisturbate mandrie di cavalli allo stato brado e di vacche maremmane, magari accompagnati dalla corsa sullo sfondo di un daino, o di una volpe, sotto il lontano sguardo incuriosito di un cinghiale.
Molto interessanti gli itinerari……